Collision 2020: una tech conference virtuale
Webnesday, RUBRICHE, Tech

Collision 2020: una tech conference virtuale

Stare a casa significa non poter imparare niente di nuovo?

Collision 2020: una tech conference virtuale

Per questo Webnesday parliamo di Collision, un evento spin-off del Web Summit, che lo staff sta seguendo per formarsi su web e tecnologia e seguire tutte le novità più interessanti degli ultimi tempi.

Di cosa parliamo nell’articolo di questa settimana?

 

Vediamo assieme i contenuti dell’articolo di questa settimana.

Indice dei contenuti

  1. Che cos’è il Webnesday
  2. Novità della settimana
  3. Collision 2020: cos’è e come funziona
  4. Recupera la live
  5. Il tuo posto nel web

 

Da sempre appassionati di web e tecnologia, ci occupiamo in vari modi di far scoprire realtà e posti che vogliono approdare online o che per molti motivi ancora non hanno un’identità digitale ben curata.

Ci sono posti, eventi, persone su cui bisognerebbe fare più rumore.

Noi ci occupiamo di fornirti la batteria
e le bacchette
Make some Turi(Noise)!

 

Ma prima di tutto scopriamo assieme cos’è il Webnesday.

 

Che cos’è il Webnesday

Torna all’indice

Ma chi siamo?

Siamo il supersito su Torino che scova ogni giorno le cose più belle ed interessanti da fare e i posti più belli da scoprire per vivere appieno una città che ha sempre tantissimo da offrire ma a volte fa un po’ la timida

E perché esiste questa rubrica?

Una delle nostre missioni è quella di portare Torino nel grande web e da lì guardare poi come potrebbe essere se fosse un po’ meno timida. 🎈

Dove ci trovi se vuoi seguirci live? Su instagram, cercando semplicemente il nome “Turinoise” o ancora più semplicemente cliccando qui in basso:

icona instagram

Per cui perché non venire a fare due chiacchiere con noi in #live? E no, non c’è bisogno di vestirti, truccarti, pettinarti. Puoi farlo direttamente dal divano di casa tua in pigiama.

Basterà connetterti ogni mercoledì alle 18.30. Ma se proprio non puoi, ricorda che gli articoli usciranno a cadenza settimanale!

Ogni mercoledì ore 18.30 sul nostro canale Instagram teniamo una live a tema #web e #tecnologia in cui parliamo assieme a voi di tutte le novità della settimana, delle #app più strabilianti, delle piattaforme online e dei siti web più fighi del mondo e di cosa tutti noi possiamo fare per migliorare la nostra presenza online!

Successivamente sul sito compare un articolo che fa parte proprio della rubrica Webnesday in cui parliamo dell’argomento della settimana assieme!

Puoi tenerti aggiornato iscrivendoti al nostro canale Telegram dedicato al #webnesday: è facile, intuitivo, non ti chiediamo dati né altro e soprattutto non siamo moleste o noiose!

Icona Telegram

 

Turinoise vi tiene aggiornati sul mondo del web e della tecnologia!

 

Novità della settimana

Torna all’indice

Come ogni settimana, prima di avventurarci nell’argomento che approfondiamo, parliamo di novità che riguardano Torino, il web e la tecnologia.

Usi i social tutti i giorni per tenerti informat*, condividere pensieri, fotografie, video, citazioni?

Oppure sei un’attività (fisica o digitale) e hai voglia di aggiornamenti su tutte le ultime novità?

Che tu sia un negozio, un ristorantino, un posticino che vende cd di musica, capi di abbigliamento, panini o sogni, una presenza digitale ormai è sempre più importante.

E noi parliamo proprio di questo!

Le novità di questa settimana:

  • Collision from Home! Lo staff è un po’ preso questa settimana dalla partecipazione a Collision from Home, l’evento tenuto normalmente in Canada ma quest’anno in maniera virtuale che porta speaker da tutto il mondo in conferenza per parlare di web e tecnologia!

 

L’argomento della settimana

 

Collision 2020: la conferenza tech spin-off del Web Summit

Torna all’indice

LET’S DIG IN! Senza mezzi termini tuffiamoci nell’argomento della settimana, ovvero parliamo di Collision 2020, che riusciamo a seguire quest’anno in modo virtuale!

Collision è una delle più importanti conferenze sul tema web e sulla tecnologia che si tengono nel mondo. Spin-off del più famoso Web Summit, a cui ormai partecipiamo come staff di Turinoise tutti gli anni, si divide in macro-argomenti e analizza web, tecnologia e novità nel mondo digitale (e non) da diversi punti di vista, sfruttando speaker e oratori tra i più famosi al mondo.

Nonostante fossimo da casa in un evento tutto virtuale, i ritmi sono molto serrati e le conferenze si susseguono una dopo l’altra, il che rende l’evento comunque molto impegnativo.

Le conferenze ovviamente sono tutte in lingua inglese e tra una conferenza e l’altra ci sono pochi secondi di pausa, per cui “l’atmosfera da Web Summit” (in cui lo staff corre da un padiglione all’altro) si è sentita comunque, anche da casa.

Con un evento virtuale le conferenze si susseguono una dopo l’altra, non ci sono i tempi di attesa per permettere agli speaker di scendere e salire dal palco, inoltre il fuso orario in Italia fa in modo che le conferenze inizino alle 16.00 per andare avanti fino a mezzanotte circa.

A nostro parere seguire una o due conferenze a questi eventi non è il vero valore aggiunto, infatti spesso non si sa dire sin dall’inizio quale conferenza sarà la migliore e quale invece non sarà particolarmente brillante. Il punto, quindi, (almeno se si vogliono usare questi eventi enormi per formarsi) è la quantità, ovvero seguire tantissime conferenze, piuttosto che sceglierne solo alcune, per analizzare i vari punti di vista.

In questo modo, infatti, si possono raccogliere informazioni in una quantità incredibile, informazioni che poi verranno messe in relazione ed elaborate a fine evento, per fare riflessioni finali e personali.

Collision 2020 (from home) è quindi un’esperienza di tre giorni super immersiva e se non si è molto disposti a viverla così forse si perderà il valore dell’evento.

Abbiamo anche compilato un nostro vademecum per la sopravvivenza a questo tipo di eventi, tipo di eventi che sono nuovi per ora, in quanto si sono spostati online.

Il primo consiglio è sicuramente quello di collegarsi prima per evitare il boom di log-in. Con quasi 32.000 partecipanti in un giorno è possibile infatti che collegandosi nel momento esatto dell’inizio dello streaming live non si riesca ad entrare immediatamente nel canale delle conferenze.

Il secondo consiglio è invece quello di usare l’app. L’app per eventi di questo tipo in presenza, come ad esempio il Web Summit, è sempre stata fondamentale per capire dove andare, cosa fare e cosa andare a vedere, e tenere organizzata la propria schedule. Ebbene, anche per l’evento da casa e virtuale l’app è stata assolutamente un salvavita.

Ci sono infatti tanti canali, quelli per le conferenze, quelli per i forum, per le chat e per i workshop, e tutti questi contenuti a volte si sovrappongono, per cui se non si usa l’app ci si perde e ci si ritrova a vagare tra un canale e l’altro senza ascoltare veramente nulla.

Il terzo consiglio è quello di guardare la programmazione giorni prima e decidere a cosa si è interessati. Va benissimo fare un po’ di zapping ogni tanto in questi eventi enormi, ma se non si ha una schedule personale e non si decide a priori cosa fare, guardando ed analizzando il programma per bene ed in maniera approfondita, l’esperienza che ne ricaveremo sarà del tutto insoddisfacente.

Le conferenze a cui stiamo partecipando sono veramente tante, dunque per ora inizieremo col parlare di alcune riflessioni che stiamo facendo.

Abbiamo ascoltato riflessioni sulle start-up e sulle aziende in generale in momenti di crisi e su come sopravvivere ad una pandemia, abbiamo ascoltato l’importanza sull’essere online e di approdare in rete con le varie motivazioni, ma si è anche parlato di remote engagement, di trasparenza e di contenuti pagati vs quelli gratuiti.

Si è parlato di informazione, di media e delle news e di quanto siano o meno affidabili se l’accesso alle news è sempre gratuito e si vuole arrivare sempre per primi a dare una notizia. Con la corsa allo scoop c’è davvero il tempo adeguato per verificare una notizia? O forse invece dovremmo preferire contenuti dietro pagamento (per permettere ai giornalisti di vivere con il loro lavoro, facendo informazione giusta e serie e verificata)?

Quanto è importante poi avere una propria identità online, un’identità digitale col quale approcciarsi ai propri utenti e clienti in rete? Noi ne abbiamo parlato nel nostro corso online di Digital Strategy, ma continuiamo a formarci e aggiornarci sull’argomento, che è sempre più vasto ogni giorno che passa.

Si è poi parlato di scopo del brand, di utilità, di purpose e dell’importanza non solo di averlo ma di comunicarlo.

Ma passiamo brevemente alle citazioni che più ci hanno colpito fino ad ora:

  • a purposeful brand is a must have
  • to be thoughtful
  • don’t ask yourself “what is”; ask yourself “what if”
  • data provides context; stories tell the future
  • the future is probably a hybrid one
  • mass production is over – engage with diverse consumers is not a nice thing to do, but the business imperative

Ma queste sono solo alcune minime riflessioni su tutto ciò che abbiamo ascoltato. Se volete, possiamo chiacchierarne assieme, basta contattarci anche sui social!

Vuoi vedere anche la live? Sono tutte salvate…

 

La live della settimana su Igtv

Torna all’indice

Le nostre live si tengono sul canale Instagram di Turinoise ogni mercoledì alle ore 18.30, ma se non riesci ad essere disponibile a quell’ora o ti interessa recuperarle a posteriori, puoi farlo semplicemente da qui!

 

Costruisci anche tu la tua identità digitale

 

Il tuo posto nel web

Torna all’indice

Sei una piccola o grande realtà che vuole aprire un’attività online o che in realtà è già online ma vuole migliorare la sua identità digitale e sei interessato ad approfondire l’argomento?

Possiamo pensare ad una consulenza personalizzata per te e per il tuo brand. Contattaci e parleremo insieme di quello che possiamo fare per te e per la tua azienda online.

Aprire un’attività online: un pratico corso per partire dalle basi

Per questo motivo abbiamo collaborato con CoreboSport per un corso pratico e facile da seguire che vi permetterà di creare un progetto, definire il vostro brand con gli strumenti che avete a disposizione e stare al passo coi tempi che sono in continua evoluzione!

Il corso ci vedrà scoprire assieme i meccanismi dietro alle principali piattaforme di internet e le strategie migliori per il proprio caso specifico, oltre a identificare il proprio brand e gestirlo al meglio, con teoria, esercizi pratici e riflessioni importanti.

Potete scoprire di più sul corso proprio qui o in alternativa andare direttamente alla pagina del corso tramite il bottone qui sotto:

 

Ci vediamo sul web?

Diffondi il Verbo