Fish & Chips Film Festival a Torino: perché bisogna assolutamente conoscerlo

Vi sarà capitato, anche negli anni scorsi, di passare davanti al Cinema Massimo a Torino ed osservare locandine supercolorate ed affascinanti o poster a tema erotici e sessuali. Era il Fish & Chips Film Festival che animava le sale!

Se questi eravate voi davanti al cinema, tranquilli, possiamo comprendere.

Il Fish & Chips è un festival di Cinema sicuramente non convenzionale ma noi lo adoriamo proprio per questo. Si tratta del primo Festival in Italia a parlare di cinematografia e sessualità in maniera libera e soprattutto molto creativa. Un Festival indipendente che porta moltissimo valore alla città e che permette di esplorare temi e generi cinematografici spesso considerati un tabù e poco conosciuti.

Scopri l’ultimo evento in calendario del Fish & Chips Film Festival:

CategorieCINEMA,FESTIVAL E FIERE,HAVE FUN,SPETTACOLOFish & Chips International Erotic Film FestivalCinema Massimo, Via Giuseppe Verdi 18 Torino2024gio26set All Daydom29

Ma parliamone meglio.

All’interno dei giorni di Festival si possono trovare sempre moltissimi film dedicati al genere erotico e pornografico, proprio perché il Festival si pone come una realtà in grado di comunicare con chiunque voglia ascoltare, sia in modo più diretto e dissacrante ma anche proponendo film e cortometraggi con grande sensibilità a temi spesso non trattati ed ignorati dalla nostra società, considerati dei tabù.

Il sesso e la sessualità sono sempre affrontati da più punti di vista proprio per regalare diverse interpretazioni e visuali sullo stesso argomento e per innovarsi di anno in anno, cosa che riescono a fare benissimo. Una sessualità che quindi viene mostrata non soltanto nella sua visione più fisica e convenzionale, ma anche attraverso vari filtri, come quello psicologico e quello sociale, per dare spazio a diverse voci dei protagonisti sempre nuovi del Festival.

Ogni anno la locandina cambia ed è sempre diversa e supercolorata, creata da artisti bravissimi ma peculiari nel loro modo di esprimersi (basti pensare ad esempio al dissacrante Luis Quiles o ai bellissimi lavori di Apollonia Saintclair), ed il Fish & Chips Film Festival può essere descritto anche così, un Festival che parla di argomenti sulla sessualità e che è sempre capace di innovarsi e di stare al passo con i tempi pur mantenendo la sua identità coloratissima.

Pellicole e corti accompagnano giorni pieni di attività, workshop (divertenti ed ironici, ma la bellezza sta proprio in questo e nel saper parlare di temi considerati ancora da molti proibiti o vietati con una naturalezza che disarma), ma anche party ed eventi all’interno di Torino!

Un Festival di cinema che approfondisce generi molto spesso ritenuti inavvicinabili o da nascondere e che ogni anno regala la possibilità agli spettatori di abbattere i muri dei propri tabù semplicemente sedendosi in sala allo spegnimento delle luci attraverso la magia del grande schermo.

Lo staff nelle edizioni passate si è divertito da morire: abbiamo scoperto i peep show, guardato un porno in una sala cinematografica piena (e mai avremmo pensato di farlo e di divertirci pure), abbiamo scoperto artisti meravigliosi, ci siamo fatte fare un disegno (Jack, disegnami come le tue ragazze francesi mode), guardato mostre di fumetti erotici ed editoria “sporca” (con relativi tentativi di nasconderli in volumini di scienza e cultura generale dell’epoca), scoperto gadget e mentine (capisc’ a noi), ogni anno il Fish & Chips Film Festival regala sorprese ed emozioni!

Tutti noi ora:

Dunque che cos’è davvero il Fish&Chips International Erotic Film Festival di Torino?

Dal nostro punto di vista la risposta è davvero semplice, tanto buon cinema su un argomento che in fondo piace davvero a tutti e di cui poter parlare in maniera divertente ed etica allo stesso tempo!

Questi giorni di festival rendono la città un luogo di scoperta e di confronto sui diversi argomenti e le diverse tematiche legate proprio alla sessualità nella maniera più semplice ed immediata possibile: il cinema.

Le location molto centrali permettono di frequentare i luoghi del Festival e scoprire la città. Abbiamo visto eventi al Cinema Massimo ma anche allo Spacenomore, per le mostre e workshop. Il Bunker e il PAV, il Parco Arte Vivente, con i party più sfrenati e dissacranti della città, mentre al Blah Blah vengono spesso proposte pellicole e corti da vedere tutti insieme in compagnia di un cocktail!

E come non nominare Poormanger: ricordiamo tra le loro jacket potatoes la “patata afrodisiaca” ad hoc per un’edizione del festival: pollo marinato con soia, zenzero e lime, verdurine al forno e arachidi, per un gusto superlativo!

E per una pausa pranzo in tema anche Stramonio partecipò ad un’edizione con un menù afrodisiaco, accompagnato da gentilezza e cortesia (e si sa che un po’ di piccante piace a tutti)! E i gadget belli e le collaborazioni con Lovever?

Che altro dire? Buona rottura dei tabù a tutti! E…

…ci vediamo in sala?