Pranzo di Natale o Cena della Vigilia?

Voi come siete abituati a festeggiare?

La tradizione piemontese vorrebbe il principale festeggiamento a pranzo del 25, magari con il vitello tonnato in tavola e dopo una gigantesca produzione di agnolotti.
Tuttavia, si sa che Torino ha un cuore italiano estremamente ibrido e quasi tutte le famiglie autoctone che conosco, come risultato, festeggiano sempre: il 24, il 25, pure il 26 (con i parenti che non si sono visti in precedenza).

Una maratona parentado-gastronomica
degna di stomaci di ferro e molta fantasia a tavola.

(Ah, e poi c’è la cena degli avanzi con gli amici, e poi si ricomincia col Capodanno).

Quindi: cosa cucinare al pranzo di Natale? E alla vigilia? E per tutto il resto delle feste?

Che siate il tipo di famiglia che si trova giorni prima per fare insieme arrosti, agnolotti e dolci vari o quelli che il 24 si mettono in coda fuori dalla gastronomia, Torino è piena di opzioni.

Ecco una selezione #turinoiseapproved

di posti che svoltano il pranzo di Natale, la cena del 24, tutti i festeggiamenti possibili e anche tutti i pasti dell’anno nuovo:

Da Marco

DaMarco

Che stiate cercando un regalo per un appassionato, una vagonata di cri cri o uno spumante perfetto, Damarco è il posto più rifornito e conveniente della città. Molti ristoranti fondano la propria cantina su questo fornitore e sotto Natale l’unico contro è che dovete prepararvi a un po’ di coda.

1921 Gastronomia Internazionale

Il menù di Natale e Capodanno di quest’anno 1921 presenta piatti da tutto il mondo (come è nel DNA di questa gastronomia favolosa in Santa Giulia) come il Gumbo, il Dahl e l’insalata Olivieh, ma anche classiconi italiani e piemontesi come il Vitello Tonnato, il brasato, lasagne di ogni tipo e baccalà mantecato. C’è anche il cotechino con le lenticchie, per gli irriducibili di fine anno.

Ditta Ceni

Se invece i re dei fornelli siete voi, Ditta Ceni è il posto perfetto per procurarvi sali, spezie, legumi e farine di ogni tipo e provenienza. Interessante anche per fare un regalo a qualcuno che si diletta in cucina e bellissimo da scoprire anche solo per l’atmosfera antica e gli odori che si respirano in questa bottega che è sempre una garanzia.

La Casa del Formaggio

A pochi passi dal fornitissimo Mercato di Santa Rita (che nel periodo precedente a Natale è aperto anche la domenica e in cui potete approfittare per comprare ortaggi e frutta secca, cialde del caffè e dolciumi di ogni tipo), questa bottega di quartiere è un punto di riferimento non solo per i formaggi ma anche per i salumi. Qui siete certi di trovare una selezione estremamente accorta e una grande competenza dietro al bancone (e anche ottimi prezzi).

La Straniera

La-Straniera - alimenti caraibi torino

Per sapori dai tropici e prodotti stranieri di ogni tipo, dal messicano, al cubano, all’orientale, La Straniera è l’ideale. Che stiate cercando un platano, avocado o spezie e salse di ogni genere, quasi certamente qui lo troverete e a un terzo (se non un quinto) del prezzo che siamo abituati a pagare nell’area “prodotti etnici” dei supermercati. Per dilettarvi con noodles, pad thai, sushi, masala, tacos e asado e festeggiare con un tocco di fantasia (o un sapore di casa).

Amaury

Per far piangere un appassionato di formaggi, questo è il posto giusto. Amaury si specializza in prodotti caseari dalla Francia e trova chicche da ogni parte del Paese. Potete farne un regalo prezioso o cercare la degustazione che vi svolterà la tavola delle feste. Non solo perché i formaggi sono buonissimi ma perché, su richiesta, vengono intavolati in una box di legno che diventa tagliere con tanto di cartellino per ciascuna forma.

Kawaii Oriental Food Store

Se invece dei fasti cercate il comfort, in queste Feste, Kawaii potrebbe fornirvi la dispensa di prodotti asiatici coloratissimi ed espressi – tra mochi, bevande di ogni genere e noodles-cup in quantità stupefacenti – con cui deliziarvi e sorprendervi. Ci sono anche la fantomatica maionese KewPie e alcuni ingredienti davvero difficili da trovare altrove (come il katsuobushi, gli shiitake e lo zenzero rosa.

Gurman

Poche cose sanno di Natale come le ricette dell’Est Europa. Che cerchiate un gigantesco trancio di salmone affumicato artigianale, la panna acida o i perogi (i ravioli russi che noi consigliamo ai funghi: spettacolari) da Gurman trovate tutto. Se non sapete leggere il cirillico potreste aver bisogno di aiuto, ma le signore che lo gestiscono sono gentilissime. Anche il pan di spezie di Tula è buonissimo: provare per credere.

Cortilia

Tutto bello ma non hai tempo di fare niente? C’è Cortilia, che consegna a casa (anche il 24) ortofrutta, pescato nazionale, prodotti bio di ogni tipo, carne controllata e pasta fresca e non, nonché un’interessante selezione di piatti pronti da mettere in tavola, come l’hummus in varie versioni, molte torte salate, specialità regionali e alici marinate.

 

Che dire: buon appetito

e buone Feste!

 

Categorie:

tag: