HOT IN TOWN, Uncategorized

Guida alle nuove formule GTT

Dal primo Giugno 2018 le nuove formule di abbonamento e biglietteria GTT sono entrate definitivamente in vigore e le vecchie sono andate in disuso.

Per fortuna lo spirito italiano ci ha salvato per questi due mesi “cuscinetto” di aggiustamento in cui ci siamo potuti permettere tutti di circolare ancora con soluzioni miste di formule appena acquistate e vecchi carnet ancora funzionanti, ma tutti sappiamo che a settembre ci aspetta la dura realtà. Anzi: tecnicamente tutti i biglietti “vecchio stampo” sono fuori validità dal 31 luglio (siete avvisati…).

 

Non riduciamoci così

Dovremo dunque raccapezzarci con le nuove tipologie di biglietto e fare i conti con l’aumento del prezzo, ma soprattutto con l’abbandono di alcune abitudini in particolare per gli utenti saltuari, ma regolari, dei mezzi pubblici di Torino.

Ma niente Panico. Siamo qui per aiutarvi.

Cominciamo dalle basi:

Il biglietto standard

Sicuramente ormai saprete che il biglietto singolo, da 1.50 euro, è arrivato a costare 1.70, ma ha anche implementato la prima cintura della tratta suburbana e 100 minuti di validità (contro i 90 di prima). Continua a valere per una sola corsa in metropolitana all’interno di quei 100 minuti, oltre che per le linee su asfalto.

E il suburbano?

Spariscono, di conseguenza, i vecchi biglietti suburbano e urbano+suburbano. Restano invece in vigore quelli integrati (per l’utilizzo dei mezzi urbani e suburbani ma anche della linea ferroviaria locale) nelle sezioni già esistenti: U – fino alle stazioni cittadine di Stura, Lingotto e Madonna di Campagna – A – fino a Caselle, Chieri,  Pessione, Candiolo e Alpignano – e B – oltre la prima cintura, da e per Ciriè, San Benigno, Brandizzo, Volpiano, S. Maurizio Canavese, Villastellone, None e Rosta – per la cifra rispettivamente di 2, 2.50 e 3 euro.

Passiamo alla parte difficile:

Il passaggio da carnet a daily e multi daily

Come sicuramente avrete sentito, decadono anche i carnet da 5 e 15 corse, insieme al vecchio giornaliero, sostituiti dalle flessibili formule daily e multi-daily 7.

Ma come funzionano?

Questi biglietti, che potrebbero sembrare identici ai precedenti giornaliero e settimanale, hanno in verità validità di 24h dalla convalida, anzichè all’interno di specifiche date.
Obliterati quindi alle 17:00 di un dato giorno saranno validi fino alle 17:00 del giorno seguente. Nella formula Multi-daily 7, questo procedimento può essere ripetuto 7 volte per la validità di 24h ciascuna anche non consecutive (con una grossa differenza quindi rispetto all’antico settimanale).
Il costo è di 4 euro per il daily, 17.50 per il multi-daily (contro i 5 euro per i vecchi carnet da 5 corse e i 17.50 per quello da 15).

 
Vi lasciamo un po’di tempo per elaborare il tutto

Ci siete?

 

Bene, perchè ora passiamo agli abbonamenti.

Restano in vigore il settimanale, il mensile e l’annuale nelle formule urbano, suburbano e urbano+suburbano: su questi, sono entrati in vigore sconti per i giovani under 26 (anzichè per i soli studenti, come era prima), per gli over 65 e per le persone con basse fasce di reddito in queste categorie, a scaglioni differenti in basse alla certificazione ISEE.

Abbonamenti speciali sono quello mensile per persone con disabilità, il semestrale per disoccupati in fascia ISEE under A e quello plurimensile (da giugno a settembre) per gli studenti sotto ai 26 anni.

I pendolari, oltre ai biglietti integrati, dispongono anche di abbonamenti specifici “formula” sulla tratta di percorrenza.

Tutto questo grazie alla fantomatica tessera BIP (costo di rilascio 3 euro, se non l’avete richiesta quando era gratis in fase di lancio), che tra l’altro è l’unico costo, una tantum, da sostenere per i bambini fino agli 11 anni (e sopra ai 3, età fino al quale i bambini possono circolare senza identificazione) e che può essere sostituita dai giovani dalla Pyou card o dalla smart card universitaria.

E chi è di passaggio?

Chi non dispone della tessera BIP perché di passaggio o perché utente sporadico può beneficiare, oltre che del biglietto singolo urbano e suburbano da 100 minuti, del biglietto cartaceo in modalità daily (24h dalla convalida) e tour: 7.50 euro per 48h, 10 euro per 72h.

Per le tariffe degli abbonamenti e per un ripassino visivo, vi rimandiamo all’opuscolo sulle nuove modalità di biglietto GTT. 

Tutto chiaro?

Speriamo di esservi stati utili…

E ricordatevi di bippare!

Che ci tengono

 

Diffondi il Verbo

About the author

Relative Posts