aprile, 2022

mar26apr All Daydom01magLovers Film FestivalLGBTQ VISIONSCinema Massimo, Via Giuseppe Verdi 18 Torino

Quando

Aprile 26 (Martedì) - Maggio 1 (Domenica) CET

Dove

Cinema Massimo

Via Giuseppe Verdi 18 Torino

Dettagli

Lovers Film Festival 2022

Il Lovers Film Festival di Torino torna nel 2022 con nuove date: si svolgerà infatti dal 26 aprile al 1 maggio 2022.

Barbara Bouchet, Sabina Guzzanti, Michele Bravi, Zi Faàmelu, Franco Grillini, Matt Carter, Antonio Cabrini, Steve Della Casa, Fabrizio Petri, Karma B, Horacio Alcalà, Adam Kalderon, Mauro Berruto, Denis Dosio, Gianluca Matarrese, Mattia Di Renzo (aka Elektra Bionic) fra gli ospiti di quest’anno…

6 giorni e 54 film in programma

Il programma del Lovers Film Festival 2022

Oltre 54 titoli (cfr. programma allegato) tra lungometraggi, documentari e cortometraggi provenienti da tutto il mondo di cui: 29 anteprime nazionali, 4 anteprime europee, 4 anteprime internazionali e 1 mondiale. Il film di apertura del festival sarà In from the Side di Matt Carter (UK, 2022, 134’). Il regista sarà presente in sala. La pellicola parla del mondo del rugby gay visto dall’interno: la forza, la bellezza, gli affetti, le avventure di due rugbisti, che contravvengono alla regola principale di non innamorarsi di un compagno di squadra.

Stanchezza, sudore e fango si fondono con la passione degli innamorati e con i problemi personali e di spogliatoio. Performance magnetiche e una regia molto attenta al realismo di questo sport. Le bevute impegnative e le battute grevi fanno parte dell’ambiente, ma questi atleti massicci rivelano anche le loro vulnerabilità. Potrete non amare il rugby, ma non potrete fare a meno di amare questi uomini.
A chiudere Lovers sarà invece El fantasma de la sauna di Luis Navarrete (Spagna, 2021, 92’). Javi, protagonista del film, arriva in una sauna gay in cerca di lavoro. Scoprirà un
luogo pieno di segreti, il più grande dei quali è uno strano individuo di cui si innamorerà: il fantasma della sauna! Un tributo/parodia al famoso musical Il fantasma dell’Opera, delirante e divertente, in cui Antonia San Juan brilla nel ruolo della tenutaria con una bassa considerazione della sua clientela. In questo compendio di musical, soap opera, dramma kitsch e follia iberica à la Almodovar degli inizi, cinema alto e basso convivono tra citazioni improbabili e riferimenti continui: entrate anche voi nella sauna e divertitevi con leggerezza.

I temi

Esordiscono quest’anno i percorsi di visione del festival. I film del programma saranno suddivisi in quattro filoni narrativi, che esplorano i linguaggi, le tematiche, le istanze di quattro fasi diverse dell’evoluzione della persona. Forever Young: il percorso dedicato ai coming of age che identifica le pellicole che trattano la crescita, la scoperta di sé e gli interrogativi. Get Queer, dedicato al solco delle costrizioni, dei binari e della norma e al coraggio di superarli. Be Fabulous percorso sulle icone di ieri e di oggi, e con un solo obiettivo: essere favolosə. Infine When Love Was Modern: i film sulle pioniere e i pionieri che hanno condotto le più importanti battaglie della comunità LGBTQI+.

Qui puoi consultare il programma ufficiale!

Lovers Film Festival 2022

“Un festival di cinema è molto più della somma delle singole parti – sottolinea la direttrice del festival Vladimir Luxuria. E’ la sala piena e le luci che si spengono poco prima dell’inizio dei titoli di testa, è il pubblico che sfoglia un programma costruito con passione e competenza in mesi e mesi di ricerca, è la costruzione continua di un lessico culturale, è il lavoro imprescindibile di tutte le persone che compaiono nei titoli di coda, è la passione dei nostri volontari, è il pubblico, è un luogo dove essere comunità, è sentirsi plurali.”.

Dopo un’edizione online il Lovers Film Festival si prepara quindi a tornare in sala al Cinema Massimo nel 2021.

Il Lovers Film Festival dal 2005 è integrato nel Museo Nazionale del Cinema di Torino, è il più antico festival sui temi LGBTQI+ (lesbici, gay, bisessuali, trans, queer e intersessuali) e si svolge con il contributo del MiBACT, della Regione Piemonte e del Comune di Torino.