novembre, 2017

14nov All Day19Il berretto a sonaglicon la partecipazione straordinaria di ANNA MALVICATeatro GioielloCategorie:TEATRO E DANZA

Espandi

Dettagli

Frutto di sessant’anni di tradizione teatrale, il teatro stabile privato Torino Spettacoli offre anche quest’anno una rassegna di spettacoli di prim’ordine, con l’obiettivo di diffondere e valorizzare una cultura teatrale attiva, che diventa elemento vivo, capace di superare le frontiere e generare nuovi rapporti sociali, morali e spirituali di fronte alla crisi di identità che vive l’individuo del nostro secolo, a beneficio delle esigenze dell’Uomo contemporaneo

Il berretto a sonagli

con EMANUELA MUNI GAETANO ARONICA CARMEN DI MARZO FRANCO MIRABELLA ALESSANDRA FERRARA

con la partecipazione straordinaria di ANNA MALVICA

di Luigi Pirandello – scene Carmelo Giammello

regia Francesco Bellomo – produzione L’Isola trovata

Così la critica: “Protagonista un sorprendente Gianfranco Jannuzzo; l’attore siciliano, noto per i suoi ruoli brillanti, ciregala un Ciampa di un’umanità a tratti disarmante, che non cerca vendetta, ma conduce lo spettatore dentro unospaccato fatto di convenzioni e regole sociali e lo accompagna alla soluzione dal groviglio di sentimenti”; “La regia diFrancesco Bellomo ci regala un “berretto a sonagli” con elementi di novità, grazie all’inserimento di alcune scene che inorigine furono tagliate ed evidenziando la spontaneità della vis comica pirandelliana” .

Il berretto a sonagli prende spunto dalle novelle “Certi obblighi” “La verità”, nelle quali un marito, nonostante sia a conoscenza dell’adulterio della moglie, lo accetta con rassegnazione, ponendo come unica condizione la salvaguardia dell’onorabilità. La società costringe gli individui ad apparire rispettabili, obbedendo a precisi codici di comportamento; in realtà tutto è permesso purché si salvino le apparenze. Ciampa, scrivano in una cittadina all’interno della Sicilia, è inserito in una società piccolo-borghese, condizionata dai “galantuomini”, ma non esclusa da un rapporto attivo, anche se subalterno, con la classe superiore. La morale sessuale è pur sempre sofisticata, ma acquisisce, nel caso di Ciampa, il decoro convenzionale e ipocrita del codice borghese del perbenismo, un codice sul quale la beffarda rivalsa del subalterno gioca una sua partita arguta e teorizza il sistema pratico, socio-morale delle “tre corde”: la seria, la civile e la pazza. La colonna sonora di Mario D’Alessandro ci riporta a quelle sonorità forti e terragne che hanno caratterizzato la produzione cinematografica dei film di ispirazione siciliana degli anni ’50.

Teatro Gioiello – da martedì 14 a domenica 19 novembre (da martedì a sabato ore 21 – domenica ore 16)

Quando

novembre 14 (Martedì) - 19 (Domenica)

Dove

Teatro Gioiello

Via Cristoforo Colombo, 31, 10129 Torino