Press ESC to close

gennaio, 2024

Elio Germano e Teho Teardo ''Paradiso XXXIII''

CategorieTEATRO E DANZAElio Germano e Teho Teardo ''Paradiso XXXIII''Teatro Colosseo, Via Madama Cristina 712024gio25gen All Day

Quando

All Day (Giovedì)(GMT+01:00)

Dove

Teatro Colosseo

Via Madama Cristina 71

Other Events

Dettagli

Elio Germano e Teho Teardo ”Paradiso XXXIII”- Teatro Colosseo a Torino

25 gennaio 2024 

Uno spettacolo divulgativo senza che niente sia spiegato.
Dante Alighieri, nel 33esimo canto del Paradiso, si trova nell’impaccio dell’essere umano che prova a descrivere l’immenso, l’indicibile, prova a raccontare l’irraccontabile. Questo scarto rispetto alla “somma meraviglia” sarà messo in scena creando un’esperienza unica, quasi fisica per lo spettatore al cospetto dell’immensità.
Elio Germano, attore amatissimo e vincitore di quattro David di Donatello come miglior attore protagonista e Teho Teardo, musicista e compositore, sono voce e musica per dire la bellezza e avvicinarsi al mistero, l’immenso, l’indicibile ricercato da Dante nei versi del XXXIII canto del Paradiso.

Elio Germano e Teho Teardo ''Paradiso XXXIII''- Teatro Colosseo a Torino

Dal suono avvincente ed “etterno” germoglia la musica inaudita e imprevedibile del compositore d’avanguardia e scaturisce la regia visionaria e impalpabile di Simone Ferrari e Lulu Helbaek, poeti dello sguardo, capaci di muoversi tra cerimonie olimpiche, teatro e show portando sempre con loro una stilla di magia del Cirque du Soleil. Grazie alla loro esperienza crossmediale, accadrà qualcosa di magico e meraviglioso di inspiegabile, trascendendo qualsiasi concetto di teatro, concerto o rappresentazione dantesca attraverso una contaminazione di linguaggi tecnologici e teatrali.

 

Vuoi scoprire gli eventi a Torino mese per mese? Prova qui sotto:

Get Directions

Se vedi ogni tanto qualche strano abracadabra, pagine che si spostano o scompaiono e 404 è perché stiamo sperimentando alcune magie... qui spieghiamo cosa stiamo combinando e la nuova veste grafica!

Giuriamo solennemente di non avere buone intenzioni.