Sports & Fun
Centro

Museo Egizio Turinoise

L’Egizio in 3 parole:
faraoni, imponente, cultura

.

 

Il Museo Egizio di Torino è il più antico al mondo

papiri, mummie e tombe ci portano in un viaggio nella storia

Il Museo Egizio di Torino è il più antico al mondo ed è considerato il più importante, dopo il bellissimo Museo Egizio del Cairo, che invece espone i più grandi oggetti al mondo, comprese le due meravigliose statue proprio dopo l’entrata.

Qui non c’è solo esposizione, ma si è fatta la storia

Il Museo Egizio di Torino risale addirittura al 1824, quando il re Carlo Felice acquista intere collezioni di oggetti e reperti da Bernardino Drovetti, il console di Francia durante l’occupazione in Egitto a cui gli archeologi portavano vere e proprie rarità dagli scavi. Le sue collezioni furono poi unite ad altre, come ad esempio le collezioni di Donati e di Casa Savoia per creare proprio il primo museo egizio nel mondo.

 

 

Il Museo Egizio: il percorso espositivo

Il museo può contare centinaia e centinaia di visite all’anno: turisti da tutto il mondo vengono a visitarlo e ne restano affascinati. Il percorso espositivo è cronologico e si può ammirare di tutto, da papiri a oggetti, fino ad arrivare a vere e proprie mummie e persino animali imbalsamati.

Tra le cose sicuramente più peculiari ed interessanti da vedere ci sono le tombe di Kha e di sua moglie Merit, praticamente intatta, con oggetti come papiri, vasi in alabastro, sgabelli e addirittura la parrucca di capelli intatta di Merit, ma anche il corridoio delle statue, che è permeato da un’atmosfera autentica e di un certo affascinante mistero, tutto in nero e con giochi di luci e specchi che illuminano delle statue quasi intatte, come quelle di Seti II o di Ramses II.

Il Museo Egizio e la riapertura

Nel 2015 il museo viene inaugurato nuovamente con la sua recente ristrutturazione, che ha di fatto raddoppiato lo spazio espositivo, suddividendolo in ben quattro piani, di cui uno sotterraneo.

Visite guidate e mostre temporanee possono essere facilmente prenotate, inoltre il Museo è provvisto anche di una biblioteca aperta a tutti, in cui si possono tranquillamente consultare centinaia di libri, anche se non è previsto il prestito esterno.

 

Facciamo anche lo schemino:

PERFETTO PER

  1. una visita immersi nella cultura egizia
  2. passare i pomeriggi piovosi all’interno di un luogo assolutamente magico
  3. le passeggiate serali del Direttore, sia di presenza che virtuali
  4. il bellissimo bookshop del Museo, che ha ospitato anche l’agenda Turinoise
  5. la marea di eventi culturali organizzati uno più bello dell’altro

RICORDEREMO

  1. le tombe di Kha e Merit che sanno trasportare in Egitto
  2. la possibilità di entrare tramite Abbonamento Musei
  3. l’ingresso gratuito il giorno del proprio compleanno
  4. l’affascinante Sala delle Statue in cui regna il silenzio, l’oscurità e giochi di specchi tra magnifiche statue maestose

 

Domande/Risposte

Oltre al meraviglioso percorso espositivo e ai numerosi eventi culturali organizzati, al Museo c’è una bella area ristoro al primo piano, denominata “Pausa Caffè”, in cui trovare bevande, snack e caffè, accedendo dalla sala 7, proprio la tomba di Kha.

In tutto il museo poi c’è la connessione wifi gratuita e alla fine del percorso vi attende il Bookshop, un negozio di oggettistica in cui è possibile trovare anche una serie di pubblicazioni realizzate proprio dal Museo Egizio, ma anche libri per bambini, oltre a cancelleria, giochi in scatola, cartoline e vari gadget.

Il Museo Egizio si trova proprio nelle vicinanze di Piazza Carignano e Piazza Castello, con entrata in via Accademia delle Scienze.

Una posizione insomma centralissima sia per torinesi e residenti che girovagano per il centro di Torino che per i turisti che stanno visitando la città

I prezzi dei biglietti vedono una vastità di promozioni e offerte che non si vedono spesso in giro, dalle entrate gratuite, ad esempio il giorno del proprio compleanno, o la festa della mamma, del papà e della donna, ai 2×1, come ad esempio il giorno di San Valentino.

Infine le riduzioni sono tantissime, per studenti, over 60, bambini e molte altre, tutte da scoprire sul loro sito web.

 

Cercavi consigli su altre cose da vedere a Torino? Prova qui

__________

Autore: Incoronata Galietti
Photo Credits: CC0 Public Domain
Aggiornato al: 21 febbraio 2020

Vuoi sapere cosa rende questo posto #turinoiseapproved? Clicca qui per i nostri criteri!

Altri posti che dovresti scoprire:

Diffondi il Verbo
Continuato
Figurone
Introvabili
Metro/Autobus
Sapiente Selezione