maggio, 2021

13mag All Day03ottPeter Lindbergh - Untold Storiesmostra fotografica per Paratissima 2021Ex Accademia ArtiglieriaCategorie:CULTURA,MOSTRE E MUSEIExtra:Piazza Castello Tagparatissima 2021

Dettagli

Untold Stories: la prima mostra su Peter Lindbergh curata dall’autore stesso.

A Torino, sarà presentata la versione completa del progetto negli spazi dell’ARTiglieria Con/temporary Art Center dal 13 maggio al 3 ottobre.

La mostra fotografica

“Con la mostra “Untold Stories” di Peter Lindbergh, Paratissima inaugura una galleria dedicata a ritratti di grandi artisti contemporanei. Figure il cui lavoro diventerà un paesaggio attivo per sviluppare tematiche e confronti con il pubblico e con il mondo dell’arte. Nella nuova impostazione, grandi mostre dialogheranno con i progetti che vedono protagonista l’arte emergente, gli artisti al di là di età anagrafiche e percorsi artistici.”
Laura Milani
Presidente Paratissima

 

Peter Lindbergh

Nato nel 1944 e cresciuto a Duisburg, il fotografo tedesco ha trascorso due anni lavorando a una libera raccolta di 140 fotografie che offriranno una visione profonda della sua vasta opera, dai primi anni ’80 ai giorni nostri. La mostra celebra l’eredità di Peter Lindbergh, scomparso nel settembre 2019, e mostra l’approccio molto personale di questo maestro nel suo lavoro.

Conosciuto per le sue memorabili immagini cinematografiche in bianco e nero, Peter Lindbergh è stato pionere di una nuova forma di realismo ridefinendo gli standard di bellezza. Il suo approccio onesto lo distingue dagli altri fotografi poiché dà priorità all’anima e alla personalità dei soggetti ritratti. Lindbergh ha cambiato drasticamente gli standard della fotografia di moda in tempi di ritocchi eccessivi, credendo che “la bellezza è avere il coraggio di essere se stessi“.

Lindbergh è stato il primo fotografo a includere una narrazione nella sue serie di moda e il suo racconto ha introdotto una nuova visione della fotografia di moda. Il suo lavoro è noto soprattutto per i suoi ritratti singolari e rivelatori e le forti influenze del primo cinema tedesco e dei suoni industriali della sua infanzia trascorsa a Duisburg, nella Renania settentrionale-Vestfalia.

Dalla fine degli anni ’70, Peter Lindbergh ha collaborato con tutti i principali marchi e riviste di moda tra cui le edizioni americana e italiana di Vogue, Rolling Stone, Vanity Fair, Harper’s Bazaar US, Wall Street Journal Magazine, Visionaire, Interview e W. Il suo lavoro è parte delle collezioni permanenti di numerosi musei d’arte e le sue fotografie sono regolarmente esposte in prestigiose istituzioni in tutto il mondo.

Peter Lindbergh in mostra

La mostra è concepita in tre capitoli. Due installazioni di grandi dimensioni completano la presentazione e gettano una luce fresca e sorprendente sul lavoro di Lindbergh. Manifest, la monumentale installazione di apertura, che presenta diversi blueback di grandi dimensioni, è stata sviluppata appositamente per la presentazione e fornisce un’introduzione coinvolgente e stimolante alla comprensione della fotografia di moda di Lindbergh.

Nella sezione centrale della mostra, Lindbergh ha scelto e organizzato insieme le immagini che considerava personalmente fondamentali nell’ambito della sua opera. Ha sperimentato con i suoi materiali d’archivio e ha rivelato nuove storie rimanendo fedele al suo linguaggio. Fotografie emblematiche insieme ad altre mai viste prima, vengono esposte in coppia o in gruppi, dando luogo a interpretazioni inaspettate e suggestive.

Untold Stories: il fotografo si racconta

“La retrospettiva su Peter Lindbergh (1944-2019) è insieme un omaggio, un ritratto e un autoritratto.
La selezione delle immagini è stata curata da Lindbergh stesso, con una lunga immersione nei suoi archivi attraverso quarant’anni di vita e di lavoro.
Una mostra intima, quasi un testamento inconsapevole, che si sviluppa come un diario, dove Lindbergh si racconta attraverso le sue immagini. Molto le fotografie famose, molte quelle inedite, pagine celebri e altre segrete, untold stories, che ora, tutte insieme, formano un percorso avvolgente e suggestivo.”
Olga Gambari, Direttrice Paratissima

La mostra si chiude con la video installazione Testament (2014), che svela un lato fino ad ora sconosciuto della pratica e del carattere del fotografo tedesco. Girato attraverso uno specchio unidirezionale, il video mostra lo scambio silenzioso tra la telecamera di Lindbergh ed Elmer Carroll. Il detenuto nel braccio della morte della Florida ha trascorso 35 minuti a guardare attentamente il suo riflesso: meditativo, introspettivo e con un’espressione facciale minima. Presentata per la prima volta, l’installazione Testament aggiunge una dimensione inaspettata alla mostra e apre una discussione su argomenti che erano di centrale importanza per Peter Lindbergh: introspezione, empatia e libertà.

La mostra è organizzata dal Kunstpalast di Düsseldorf in collaborazione con la Fondazione Lindbergh di Parigi.

 

 Orari e info

Lunedì CHIUSO

Dal Martedì al Venerdì 12.00 – 22.00
Sabato & Domenica 10.00 – 22.00

Per visitare la mostra Peter Lindbergh: Untold Stories è necessario disporre dell’apposito biglietto.
È possibile acquistare il biglietto online su Vivaticket o presso il ticket office dell’ARTiglieria.

Quando

Maggio 13 (Giovedì) - Ottobre 3 (Domenica)

Dove

Ex Accademia Artiglieria

Piazzetta Accademia Militare, 10124 Torino TO

Altri eventi

E paratissima?