novembre, 2017

Questo evento si ripete

09nov18:30La storia passa da Torinoconferenze realizzate appositamente dallo storico Alessandro Barbero e dedicate al MedioevoGrattacielo Intesa SanpaoloCategorie:MEETING E CONFERENZEExtra:GRATIS

Espandi

Dettagli

Il progetto La storia passa da Torino, curato da Giulia Cogoli, ritorna con tre conferenze realizzate appositamente dallo storico Alessandro Barbero e dedicate al Medioevo: dalle crociate alle rivolte del Canavese fino al momento in cui inizia l’ascesa di Torino a capitale.

 

giovedì 9 novembre – 18.30

Il sogno dell’Oriente. I marchesi di Monferrato alle crociate

Le crociate sono state una grandiosa epopea spirituale, o un’avventura imperialistica motivata da ambizioni coloniali? La verità è che queste due facce erano inseparabili nella coscienza degli uomini d’allora. La Terrasanta era il luogo dove un cristiano poteva salvare la propria anima, ma anche una frontiera leggendaria, un Far West medievale dove poter cambiar vita e aprirsi prospettive inimmaginabili. Fra i principi italiani, minacciati dalla crescita dei comuni cittadini, nessuno abbracciò la crociata con più entusiasmo dei marchesi di Monferrato, che lasciarono la pianura padana per inseguire il sogno d’una corona regia o imperiale, a Gerusalemme o a Costantinopoli.

 

giovedì 16 novembre – 18.30

La rivolta dei Tuchini: i contadini del Canavese combattono per la libertà

In tutta Europa, verso la fine del Medioevo, i contadini si ribellano contro il peso della signoria per ottenere maggior rappresentanza politica e il diritto di negoziare con i signori obblighi e diritti. È una scuola di democrazia da cui nasce quell’idea di autonomia locale che è viva ancor oggi. In Italia la rivolta più importante è quella dei Tuchini del Canavese: anni di guerra strisciante che si concludono, apparentemente, con una sconfitta ma, negli anni seguenti, un po’ dappertutto, i signori iniziano a concedere ai contadini statuti e franchigie, perché non vogliono correre il rischio che succeda di nuovo.

 

giovedì 23 novembre – 18.30

Come Torino divenne capitale del Piemonte

Oggi siamo talmente abituati a considerare Torino come la capitale del Piemonte che ci riesce difficile immaginare un’epoca in cui Torino aveva lo stesso numero di abitanti e la stessa importanza politica di Moncalieri o Savigliano. Eppure nel Medioevo la città, che Augusto aveva fondato con l’intenzione di farne una metropoli, era ridotta a un piccolo centro di non più di 5000 abitanti, che solo la presenza di un vescovo distingueva da innumerevoli altre cittadine del Nord-Ovest. La storia di come Torino, nel corso del Quattrocento, divenne sede dell’Università e dei principali organi di governo dello stato sabaudo è un bell’esempio di come la Storia non segua strade obbligate, ma sia indirizzata dalle scelte umane.

La partecipazione agli incontri è gratuita con prenotazione obbligatoria sul sito, sino a esaurimento dei posti disponibili. Le prenotazioni saranno disponibili in base alla seguente programmazione:

  • primo incontro da venerdì 3 novembre
  • secondo incontro da venerdì 10 novembre
  • terzo incontro da venerdì 17 novembre

CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Quando

(Giovedì) 18:30

Dove

Grattacielo Intesa Sanpaolo

Corso Inghilterra, 3, 10138 Torino TO

Altre occasioni:

16 novembre 2017 18:3023 novembre 2017 18:30