settembre, 2017

05set17:00LA NATURA ARTIFICIALE DI VIVALDIIl concerto è preceduto da una breve introduzione di Stefano CatucciConservatorio G.VerdiCategorie:FESTIVAL E FIERE,MUSICA E CONCERTI

Espandi

Dettagli

L’edizione 2017 di MITO SettembreMusica, la seconda che vede impegnato nella direzione artistica il Maestro Nicola Campogrande, incentra il programma su un nuovo tema unitario: la Natura. Un programma composto da 140 concerti, a partire dal 4 settembre fino al 21 dello stesso mese, che uniranno idealmente le due grandi città di Milano e Torino.

LA NATURA ARTIFICIALE DI VIVALDI

Nei primissimi anni del Settecento, intrisi di razionalismo, si parla in continuazione di Natura come modello, e la naturalezza è il fine d’ogni arte. Quello che crea Vivaldi, molto baroccamente, è una finta natura: l’estremo artificio formale mascherato da gesto normale, spontaneo. E tutti ci crederanno.

Antonio Vivaldi

Concerto in la minore per due violini, archi e basso continuo RV 522a

Sonata in sol maggiore per violino, violoncello e basso continuo RV 820

Concerto in re minore per violino, archi e basso continuo RV 813

Concerto in sol maggiore per flauto traversiere, archi e basso continuo RV 438

Sonata in re minore per due violini e basso continuo op. 1 n. 12 RV 63 “La follia”

Giovanni Stefano Carbonelli

Sonata seconda in re minore

Antonio Vivaldi

Concerto in mi minore per violino, archi e basso continuo op. 4 n. 2 RV 279

Modo Antiquo

Enrico Casazza, violino principale
Raffaele Tiseo,
Paolo Cantamessa, violini
Pasquale Lepore, viola
Bettina Hoffmann, violoncello
Federico Bagnasco, contrabbasso
Giulia Nuti, clavicembalo

Federico Maria Sardelli, flauto traversiere e direttore
Il concerto è preceduto da una breve introduzione di Stefano Catucci

Posto unico numerato € 5

Quando

(Martedì) 17:00

Dove

Conservatorio G.Verdi

Via Giuseppe Mazzini, 11, 10123 Torino