gennaio, 2020

23gen All Day24E’ BELLO VIVERE LIBERI! Un progetto di teatro civile per un'attrice, 5 burattini e un pupazzoCuboTeatroCategorie:SPETTACOLO,TEATRO E DANZAExtra:Campus Einaudi Tagconsigliati

Espandi

Dettagli

E’ BELLO VIVERE LIBERI! – Fertili Terreni Teatro a Torino

Per la stagione 2019/2020 di Fertili Terreni Teatro a Torino sul palcoscenico il 23 ed il 24 gennaio 2020 lo spettacolo teatrale “E’ BELLO VIVERE LIBERI! “.

Che cos’è Fertili Terreni Teatro?

Fertili Terreni Teatro è un insieme di artisti ed organizzatori con in comune una passione per il Teatro Contemporaneo nelle sue diverse forme per la crescita cultura e sociale nella città di Torino. Attraverso l’unione di tre teatri si genera un ambiente creativo di sperimentazione e confronto tra artisti, operatori e spettatori. Fertili Terreni Teatro è: A.C.T.I. Teatri Indipendenti, Cubo Teatro, Tedacà, Il Mulino di Amleto.

E’ BELLO VIVERE LIBERI!

ideazione, drammaturgia, regia e interpretazione Marta Cuscunà

oggetti di scena Belinda De Vito 

luci e audio Marco Rogante

co-produzione Operaestate Festival Veneto

Marta Cuscunà fa parte del progetto Fies Factory 

Vincitore del Premio Scenario per Ustica 2009

Dopo la recita del 5 marzo, CENA CON L’ARTISTA con Marta Cuscunà e Marco Rogante, presso il bistrò di OFF TOPIC.

Posti limitati. Costo cena: 12 euro. Spettacolo + Cena: 20 euro. La prenotazione alle Cene d’artista è obbligatoria al numero di biglietteria entro 2 giorni dallo spettacolo e riservata ai possessori di biglietto dello spettacolo. 

È bello vivere liberi! è uno spettacolo per riappropriaci della gioia, delle risate, delle speranze dei partigiani che sono state soffocate dallo sterile nozionismo. È uno spettacolo per riscoprire l’atmosfera vitale e vertiginosa di quel periodo della nostra storia in cui tutto sembrava possibile. Per questo È bello vivere liberi! è dedicato a tutti quelli che l’antifascismo l’hanno studiato solo sui libri di scuola, perché anche per loro la Resistenza diventi “festa d’aprile!”. “È bello vivere liberi!” è l’ultima frase che Ondina Peteani ha scritto a poche settimane dalla morte, quando, in ospedale, il medico le chiese di scrivere, a occhi chiusi, la prima frase che le fosse venuta in mente. Ondina, allora, ha scritto quello che sentiva profondamente: amore per la libertà.

Be Unhappy perché… il coraggio di lottare per la libertà oltre il nozionismo

Quando

gennaio 23 (Giovedì) - 24 (Venerdì)

Dove

CuboTeatro

Via Giorgio Pallavicino, 35, 10153 Torino

Altri eventi

A cena dove vai?