novembre, 2017

03nov All Day04Chanson d’Amourtesto e regia Claudio Ottavi FabbrianesiTeatro GioielloCategorie:TEATRO E DANZA

Espandi

Dettagli

Frutto di sessant’anni di tradizione teatrale, il teatro stabile privato Torino Spettacoli offre anche quest’anno una rassegna di spettacoli di prim’ordine, con l’obiettivo di diffondere e valorizzare una cultura teatrale attiva, che diventa elemento vivo, capace di superare le frontiere e generare nuovi rapporti sociali, morali e spirituali di fronte alla crisi di identità che vive l’individuo del nostro secolo, a beneficio delle esigenze dell’Uomo contemporaneo

Chanson d’Amour

testo e regia Claudio Ottavi Fabbrianesi – produzione Slow Cinema e il Piccolo teatro d’Arte

Chanson d’Amour intreccia la vicenda raccontata dal romanzo La Donna di Gilles di Madeleine Bourdouxhe, la disperazione della protagonista de La Voce Umana di Jean Cocteau e il pathos raffinato e malinconico delle canzoni cantate dagli chansonnier francesi della metà del secolo scorso. Parla di desiderio, dell’inesorabilità delle sue leggi, capace di condurre anche i personaggi “semplici” che caratterizzano la storia verso scelte inusuali ma che intuiamo essere per chiunque possibili e verosimili; parla di dipendenza amorosa, trovando però il coraggio di legittimarla e di mostrarne la forza trasgressiva e la sua etica divergente. Il plot è quello di un ménage à trois in cui Gilles (Gianluca Iacono) – un operaio delle fonderie della Liegi operaia che fa da sfondo alla vicenda – si innamora segretamente di Victorine (Cristina Renda) sorella più giovane di sua moglie Eliza (Patrizia Scianca). Quando la protagonista scopre il tradimento invece di punire il marito o di chiedergli spiegazioni, asseconda il suo amore per la sorella, sperando che l’uomo torni a riscoprirla e ad amarla come una volta. Ma la passione di Gilles degenera ed Eliza si ritrova a confortare il marito e a sostenerlo, diventando la confidente dei tradimenti che lei stessa subisce. Le conseguenze drammatiche di queste scelte sono riflesse nello sguardo ormai perso nel vuoto dell’istanza reale di Eliza (Federica Valenti) unico personaggio reale di una storia proiettata in scena dalla luce delicata del ricordo.

Teatro Gioiello – venerdì 3 e sabato 4 novembre ore 21

Quando

novembre 3 (Venerdì) - 4 (Sabato)

Dove

Teatro Gioiello

Via Cristoforo Colombo, 31, 10129 Torino