maggio, 2017

26mag All Day27Cenere. Duse e l'arte muta.Con la proiezione del film muto Cenere CineTeatro BARETTICategorie:TEATRO E DANZA

Espandi

Dettagli

con Olivia Manescalchi
pianoforte, Diego Mingolla
testo e regia Monica Luccisano
luci e tecnica Alberto Giolitti
disegno scena Ivano Coviello
Ass. Concertante Progetto Arte&Musica

Con la proiezione del film muto Cenere (1916), regia di Febo Mari.
Una pellicola di straordinario valore: l’unico film di cui fu protagonista Eleonora Duse.

Musiche di: Ravel, Satie, Casella, Savinio, Malipiero, Skrjabin, Mingolla.

«Che cosa è stata la lavorazione di Cenere! Faticosissima, perché la Duse aveva tanta paura e ansia…». Così raccontava Misa Mordeglia Mari, moglie di Febo Mari, il presunto regista all’ombra della divina Duse.
«Mi tenga nell’ombra … le mani rivelano il viso … non voglio i primi piani … si capirà ciò che provo? … si capirà senza le parole?». Così diceva Eleonora, durante la lavorazione.
La divina, la più grande attrice del suo tempo – e forse di tutti i tempi – era affascinata dal cinema nascente, ne era attratta e allo stesso tempo atterrita, e considerava “l’arte muta” un pericolo e una sfida per l’arte di cui lei era simbolo assoluto: il Teatro.
Una ricostruzione tra lettere, testimonianze, racconti con Olivia Manescalchi interprete, e con la sonorizzazione live al pianoforte a cura di Diego Mingolla.

La pellicola di Cenere è gentilmente concessa dalla Cineteca Sarda.

Quando

maggio 26 (Venerdì) - 27 (Sabato) CET

Dove

CineTeatro BARETTI

Via Baretti 4, 10125 Torino