dicembre, 2021

mar07dic All Daydom12Caduto Fuori Dal TempoStagione TPE 21/22Teatro AstraCategorie:SPETTACOLO,TEATRO E DANZA

Dettagli

Caduto Fuori Dal Tempo – Fondazione TPE Torino

7 – 12 dicembre 2021
TEATRO ASTRA, Torino

h 21, mer h 19.30, dom h 17

Caduto Fuori Dal Tempo” al Teatro Astra di Torino fa parte della programmazione della nuova stagione 21/22 che porta TPE a festeggiare i suoi 15 anni di attività.

Si tratta sicuramente di un traguardo importante per una struttura relativamente giovane che ha
saputo con le sue 149 produzioni conquistare, in un percorso di costante crescita, la fiducia del pubblico, vedendosi riconoscere, grazie ad una forte identità culturale, un ruolo come solido polo di eccellenza produttiva nel panorama teatrale territoriale e nazionale.

Psss…Cerchi posticini bellissimi in Campidoglio?

Caduto Fuori Dal Tempo - Fondazione TPE Torino

LO SPETTACOLO

Elena Bucci e Marco Sgrosso sono due maestri indiscussi del teatro italiano, eredi e continuatori della lezione del grande Leo De Berardinis. Si confrontano ora con uno tra i maggiori scrittori della nostra epoca, l’israeliano David Grossman, adattando e rileggendo per il teatro una delle sue opere più ardue: Caduto fuori dal tempo. Scritto nel 2011, il romanzo elabora la riflessione sulla perdita del suo secondogenito Uri, ucciso in missione da un missile anticarro sul fronte libanese nel 2006. È una lettera d’amore, il racconto della drammatica perdita di un figlio e del dolore di chi resta. Caduto fuori dal tempo è un testo che porta in sé un’intima e possente rivoluzione. In un’epoca dove le culture dominanti tollerano con fastidio il lutto – dove si vive come se si fosse eterni, quasi infantili deità – Grossman si avventura con coraggio nel difficile viaggio dentro la morte e lo traduce in parole che riconosciamo autentiche e nostre. Questo testo poetico è un viaggio negli abissi che ci ricorda la funzione antica e profonda delle arti e l’importanza dei riti collettivi per la condivisone dei misteri del nostro passaggio nel mondo. Riscopriamo come letteratura e teatro possano metterci in comunicazione con gli avi e con coloro che non conosceremo. Percepiamo il coro di un’umanità che ha sempre cercato di trasformare in mito il racconto della morte e di fare del dolore di ognuno il dolore di tutti. Grossman, attraverso la scrittura, trasforma il dolore personale in parola poetica e universale che cura e consola permettendoci di vedere, dentro il nostro mondo colorato e rumoroso, la sua dimensione intima e silente.

Bucci e Sgrosso portano questo potente testo sulla scena, dove la parola scritta diviene detta, vissuta, condivisa, in uno straordinario viaggio collettivo – che solo il teatro rende possibile – per compiere il rito di saluto che permette di continuare la vita.

Dal testo di David Grossman edito in italia da Mondadori / Traduzione di Alessandra Shomroni
Progetto, elaborazione drammaturgica Elena Bucci e Marco Sgrosso / Con Elena Bucci e Marco Sgrosso e Simone Zanchini dal vivo alla fisarmonica / Disegno luci Loredana Oddone / Cura e drammaturgia del suono Raffaele Bassetti / Ideazione spazio scenico Elena Bucci, Giovanni Macis, Loredana Oddone / Oggetti di scena e costumi Elena Bucci e Marco Sgrosso / Trucco e consulenza ai costumi Bruna Calvaresi / Assistente all’allestimento Nicoletta Fabbri / Produzione Centro Teatrale Bresciano, TPE – Teatro Piemonte Europa, ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione / Progetto a cura di Mismaonda / Collaborazione artistica Le belle bandiere

Se vuoi consultare il programma, puoi scaricare il libretto pdf proprio qui.

Quando

dicembre 7 (Martedì) - 12 (Domenica)

Dove

Teatro Astra

Via Rosolino Pilo 6