novembre, 2017

19nov16:30Apap - Carbonare - ProssedaMusiche di Menotti, Poulenc, RavelConservatorio G.VerdiCategorie:MUSICA E CONCERTI

Espandi

Dettagli

Anche per la Stagione 2017-2018 l’Unione Musicale propone una programmazione ricchissima: oltre cento appuntamenti con un unico denominatore comune: l’eccellenza. Saranno con noi i nomi più amatidel concertismo internazionale e proseguiremo anche la nostra missione di valorizzazione dei giovani talenti: cameristi, cantanti e solisti che stanno già solcando le scene internazionali.
Dopo il grande successo ottenuto, implementiamo l’offerta dedicata a bambini e famiglie: i laboratori Ateliebebè (da 0 a 18 mesi) e Noteingioco (da 2 a 3 anni), insieme al teatro musicale della domenica pomeriggio con Raccontami una nota. Ma non è tutto! Grande novità di quest’anno sarà il progetto Short Track. 30 minuti di classica per tutti, un insolito percorso alla scoperta della classica, per tutte le orecchie e per tutte le età. Da non perdere!

A suo agio con Bartók e il bluegrass, con Mozart e la musica dei ghetti bulgari, Gilles Apap è un violinista che sfida ogni categorizzazione.
Famoso per il suo modo di suonare sensuale, rilassato e al tempo stesso intenso, comunica pura gioia del fare musica!
Di lui Yehudi Menuhin ha detto: “Per me sei l’esempio di un musicista del XXI secolo. Rappresenti la direzione in cui la musica deve evolversi; da un lato il rispetto del prezioso patrimonio di opere classiche; […] d’altra, la scoperta della musica [popolare] contemporanea e del suo elemento creativo, non solo nell’improvvisazione, ma anche nell’interpretazione”.
Apap arriva per la prima volta sul palcoscenico dell’Unione Musicale insieme a due musicisti che non hanno bisogno di presentazioni: Alessandro Carbonare – attuale primo clarinetto dell’Orchestra di Santa Cecilia – e Roberto Prosseda, pianista amato per le sue interpretazioni di Mendelssohn, Mozart, Schubert, Schumann e Chopin, autori ai quali ha dedicato le sue più recenti incisioni Decca.

Dalla loro amicizia nasce un progetto coinvolgente, che si muove tra il Novecento classico, il jazz e la musica tradizionale, con alcune rarità del repertorio per questo organico… Potrete resistere?

Menotti
Trio per violino, clarinetto e pianoforte
Gershwin-Bennet
Ballads from Porgy and Bess per clarinetto, violin e pianoforte
Poulenc
Sonata per clarinetto e pianoforte
Ravel
Sonata per violino e pianoforte
Tradizionale
Freilach Dance per clarinetto, violino e pianoforte
Kuttemberger
Habdala-Blistpost per clarinetto, violino e pianoforte

Quando

(Domenica) 16:30

Dove

Conservatorio G.Verdi

Via Giuseppe Mazzini, 11, 10123 Torino