marzo, 2018

09mar All Day10ANTIGONE 3.0: L’essere madreStorie di donne che hanno lottato contro la mafia o l’hanno sceltaCasa del Teatro Ragazzi e GiovaniCategorie:HAVE FUN,TEATRO E DANZA

Espandi

Dettagli

Alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, la tradizione orale del narrare storie si fonde con l’innovazione della contemporaneità, in una stagione che permetterà allo spettatore d’essere attivo nel trovare continui link tra i vari racconti.
Esistono collegamenti e fili invisibili tra le fiabe e le storie di mafia o di bullismo? Tra i capolavori della letteratura e le canzoni d’autore? Tra il vivere immaginando una storia e il narrare in prima persona? Invitiamo il nostro pubblico a ricercare questi e altri legami, per tessere all’infinito nuove trame. Storie per ridere, per emozionarsi, per riflettere, per scoprire; vivendo un viaggio dentro e fuori di noi. Accompagnati dal teatro, naturalmente, col suo linguaggio multiforme che si arricchisce dell’innovazione contemporanea, ma che affonda le proprie radici nell’atavico patrimonio immaginativo dell’umanità.

ANTIGONE 3.0: L’essere madre

Venerdì 9, sabato 10 marzo ore 21.00

Eleonora Frida Mino porta in scena due storie di mafia al femminile.
Carolina Iavazzo fu la suora che restò accanto a Padre Pino Puglisi (vittima di mafia nel 1993) condividendo con lui speranze e lotte nel quartiere Brancaccio di Palermo. Donna dal cuore ardente, si distinse nella volontà ferma di strappare bambini e ragazzi dall’abbraccio di Cosa Nostra. Per molti di loro, divenne una dolce figura materna.
Giovanna Cannova è invece la madre di Rita Atria, giovanissima collaboratrice di giustizia suicidatasi il 26 luglio 1992 in seguito all’omicidio del giudice Paolo Borsellino. Legata al codice mafioso e a un malinteso senso dell’onore, Giovanna Cannova non accetterà mai la coraggiosa scelta di giustizia della figlia, la rinnegherà e arriverà a profanare la tomba della giovane.

Eleonora Frida Mino
Progetto di e con Eleonora Frida Mino
Con la collaborazione di Roberta Triggiani
Narra in scena Eleonora Frida Mino
Musicisti in scena Matteo Castellan (Fisarmonica), Giulia Subba (Violino)
Dipinge dal vivo Giulia Salza

Quando

marzo 9 (Venerdì) - 10 (Sabato)

Dove

Casa del Teatro Ragazzi e Giovani

Corso Galileo Ferraris, 266, Torino.