dicembre, 2021

ven17dic All Daydom19Alda Merini. Una Storia DiversaStagione TPE 21/22Teatro AstraCategorie:SPETTACOLO,TEATRO E DANZA

Dettagli

Alda Merini. Una Storia Diversa – Fondazione TPE Torino

17 – 19 dicembre 2021

TEATRO ASTRA, Torino

h 21, dom h 17

Alda Merini. Una Storia Diversa” al Teatro Astra di Torino fa parte della programmazione della nuova stagione 21/22 che porta TPE a festeggiare i suoi 15 anni di attività.

Si tratta sicuramente di un traguardo importante per una struttura relativamente giovane che ha
saputo con le sue 149 produzioni conquistare, in un percorso di costante crescita, la fiducia del pubblico, vedendosi riconoscere, grazie ad una forte identità culturale, un ruolo come solido polo di eccellenza produttiva nel panorama teatrale territoriale e nazionale.

Psss…Cerchi posticini bellissimi in Campidoglio?

Alda Merini. Una Storia Diversa - Fondazione TPE Torino

LO SPETTACOLO

Ivana Ferri nel 2002 aveva dedicato ad Alda Merini lo spettacolo Una sottile linea d’ombra. In quell’occasione la poetessa milanese era stata ospite a Torino al Tangram Teatro, dove aveva festeggiato i suoi 71 anni incontrando il pubblico e parlando a ruota libera della poesia, di sé stessa, del manicomio che portava come una cicatrice indelebile sulla pelle. Alda Merini scompare nel 2009. A distanza di anni e con la tenerezza di un’assenza, Ivana Ferri ha ora chiamato Lucilla Giagnoni a interpretare un percorso articolato tra le liriche e i racconti di vita scritti da Alda Merini in epoche e situazioni diverse. Una storia diversa è un percorso parallelo di vita dove si incontrano e si confondono ricordi, sensazioni, speranze e dolori. Rivivono gli amori, il terribile vuoto dell’abbandono, i figli lontani; e poi il manicomio, il farmaco, e tutto si allontana, tutto diviene senza ritorno. E la poesia diventa forza, diventa reazione e via di fuga. Una serata per ricordare lei e anche per richiamare anche, ancora una volta, l’attenzione su quella pagina nera che è stato il sistema manicomiale italiano fino a fine anni ’70.

All’origine di questo progetto produttivo è un filo rosso che arriva direttamente dai primi anni Novanta. Attraverso il lavoro della regista Ivana Ferri, Tangram Teatro aveva sviluppato fin da allora un percorso originale – e per l’epoca innovativo – di indagine, attraverso il teatro, delle contraddizioni che innervano la nostra società fra cui l’istituzione manicomiale e i problemi del suo superamento. Oggi la condizione dei malati psichiatrici è diversa, anche se non risolta. Ivana Ferri torna sul tema con una duplice finalità: ricordare l’opera e il percorso di vita di una delle più straordinarie voci poetiche del Novecento e richiamare l’attenzione su cosa è stata in Italia l’istituzione-manicomio. Il flusso incessante di parole, sensazioni e speranze è contrappuntato da alcuni documenti visivi su questa realtà. La serata diventa così indirettamente anche un ricordo rivolto a Franco Basaglia, che ai malati di mente ha restituito, oltre che la vita, la dignità.

Scritto e diretto da Ivana Ferri / Con Lucilla Giagnoni / Voce fuori scena Michele Di Mauro / Musiche di Don Backy, Lucio Dalla, Gianluca Misiti / Luci e scene Lucio Diana / Montaggio video Gianni De Matteis / Coordinamento tecnico Massimiliano Bressan / Organizzazione Roberta Savian / Produzione Tangram Teatro Torino con il sostegno di Ministero della Cultura e Regione Piemonte

Se vuoi consultare il programma, puoi scaricare il libretto pdf proprio qui.

Quando

dicembre 17 (Venerdì) - 19 (Domenica)

Dove

Teatro Astra

Via Rosolino Pilo 6