novembre, 2021

mar16nov20:30Accademia BizantinaLingotto Musica stagione 21/22Auditorium "Gianni Agnelli", Centro Congressi Lingotto, Via Nizza 280 Torino

Quando

(Martedì) 20:30

Dove

Auditorium "Gianni Agnelli"

Centro Congressi Lingotto, Via Nizza 280 Torino

Dettagli

Accademia Bizantina – Lingotto Musica

presso Auditorium Giovanni Agnelli di Torino

Via Nizza 280, Torino

16 Novembre 2021 | Ore 20:30

Per la nuova stagione “Lingotto Musica” di Torino presso l’Auditorium Giovanni Agnelli l’appuntamento “Accademia Bizantina” il 16 Novembre 2021, ore 20.30.

PROGRAMMA

ANTONIO VIVALDI
Concerto n. 1 in re maggiore per quattro violini,
violoncello, archi e basso continuo RV 549

Concerto n. 2 in sol minore per due violini,
violoncello, archi e basso continuo RV 578

Concerto n. 5 in la maggiore per due violini,
archi e basso continuo RV 519

Concerto n. 6 in la minore per violino,
archi e basso continuo RV 356

Concerto n. 8 in la minore per due violini,
archi e basso continuo RV 522

Concerto n. 10 in si minore per quattro violini,
violoncello, archi e basso continuo RV 580

Concerto n. 11 in re minore per due violini,
violoncello, archi e basso continuo RV 565

Concerto n. 12 in mi maggiore per violino,
archi e basso continuo RV 265

Precede il concerto

alle 17.30 in Sala Berlino

TUTTO SU VIVALDI

a cura dell’Istituto per i Beni Musicali in Piemonte

Intervengono

Orlando Perera
Cesare Fertonani
Beppe Gillio
Susan Orlando

Accademia Bizantina - Lingotto Musica a Torino

Cercavi posticini in zona?

La stagione Lingotto Musica 21/22

La nuova rassegna dei Concerti del Lingotto si articola in sei appuntamenti che si svolgono presso l’Auditorium «Giovanni Agnelli» di Torino (Via Nizza 280) con inizio alle 20.30. Si inaugura nel segno di Beethoven mercoledì 13 ottobre 2021 con l’esordio di Jordi Savall, insieme a Le Concert des Nations; si chiude mercoledì 27 aprile 2022 con l’atteso esordio nella rassegna dell’Orchestre de Paris e del direttore finlandese Esa-Pekka Salonen, con un programma di sicuro impatto che vede nella Sinfonia fantastica di Berlioz il suo pezzo più forte.

Sei grandi formazioni e molti direttori e solisti d’eccezione per una nuova stagione di concerti che spazia da Vivaldi a Bartók, senza disdegnare incursioni nel genere crossover con il concerto dei 12 Violoncellisti dei Berliner Philharmoniker per festeggiare i 50 anni di attività del gruppo.